SCUOLA DELL'INFANZIA

PROGETTI  DI ARRICCHIMENTO anno scolastico 2006/2007 

  1. Scuola dell'Infanzia "Collodi"

  2. Scuola dell'Infanzia "O. Decroly": "Insieme combiniamone di tutti i colori

  3. Scuola dell'Infanzia "R. De Simone" :- Giochi con le Storie -

  4. Scuola dell'Infanzia "A. De Gasperi"

Finalità

*       Sviluppare la creatività

*       Maturazione dell' identità

*       Sviluppo dell'autonomia

 

Obiettivo generale

Promuovere nel bambino abilità espressive e comunicative

 

Contenuti

1.    scopro l'arte

2.    giochi con le storie 3- viva la musica

 

Obiettivi

1)

1.1.       osservare percepire e denominare i colori

1.2.       sperimentare mescolanze

1.3.       sperimentare sfumature e gradazioni di colore

1.4.       sperimentare diverse tecniche e modalità pittoriche

1.5.       esprimere emozioni e sentimenti attraverso il colore

1.6.       produrre elaborati utilizzando le tecniche apprese

1.7.       spiegare e interpretare i propri prodotti

1.8.       osservare e riprodurre opere d'arte

1.9.       collaborare col gruppo ad una esperienza

1.10.   rafforzare la fiducia nelle proprie capacità espressive

 

2)

2.1          ascoltare e comprendere brevi storie

2.2          saper raccontare i nuclei fondamentali del racconto

2.3          individuare le caratteristiche dei vari elementi

2.4          inventare finali, costruire storie

2.5          arricchire il lessico

2.6          organizzare gli eventi di una storia in sequenze temporali

2.7          rappresentare le storie con varie tecniche

2.8          muoversi secondo un ritmo

2.9          esprimere emozioni e sentimenti attraverso la mimica e la gestualità e il canto

2.10      raccontare e raccontarsi attraverso la drammatizzazione

2.11      acquisire padronanza del proprio corpo in relazione allo spazio e alle persone

2.12      acquisire fiducia nelle capacità di comunicazione ed espressione

2.13      collaborare con gli altri rispettando le regole

 

3)

3.1.       sviluppo dell'intonazione e del senso ritmico

3.2.       distinguere le caratteristiche dei suoni

3.3.       utilizzare il corpo e la voce per imitare suoni e rumori

3.4.       muoversi ritmicamente a suon di musica

3.5.       cantare da soli e in gruppo

3.6.       utilizzare e fabbricare strumenti per produrre suoni e rumori

3.7.       partecipare a coreografie di gruppo

3.8.       sapersi esprimere utilizzando il linguaggio musicale

3.9.       saper interagire con gli altri rispettando gli spazi

 

 

 SCUOLA DELL’INFANZIA "R. DE SIMONE"

PROGETTO DI ARRICCHIMENTO DELL’OFFERTA FORMATIVA

Giochi con le storie

             COLORI ARTE MUSICA E FANTASIA

 " GIOCHI CON LE STORIE "

 

                                             

      CENERENTOLA                   IL BRUTTO ANATROCCOLO

Premessa

Le storie  perché

Si è scelto le fiabe, le favole,  perché chiunque abbia a che fare con i bambini, sa bene quanto piacciono ai piccoli. Tutti sappiamo quanto sia forte l’attrazione esercitata sulla mente del bambino dalle fiabe e dal loro mondo fatto di intrighi, incantesimi o magie, fate e streghe… e lieto fine, è una risorsa educativa che la scuola non può ignorare.

Il linguaggio fantastico-narrativo parte dal dato della realtà e lo trasforma, è un linguaggio molto vicino al bambino che, attraverso l’ascolto di favole e fiabe, si accosta alla vita con stupore, e meraviglia, si identifica con il protagonista e in questo modo proietta e rimuove esperienze e vissuti legati ad ansie e paure.

La fiaba piace tanto ai bambini perché, attraverso personaggi comuni e storie quotidiane, rappresenta problemi ed indica strada e strategie per risolverli.  

Dal punto di vista cognitivo il raccontare storie sollecita e rafforza la strutturazione del pensiero, secondo Bruner ”la narrazione è strumento di comprensione per organizzare le esperienze e le conoscenze”.

Il gioco del teatro che nasce successivamente come proposta ludica risponde al bisogno naturale di creatività del bambino.

L’itinerario didattico si concretizzerà attraverso attività molto coinvolgenti (in cui i bambini saranno i soli protagonisti, liberi di esprimere la loro personalità): ascolto  e rielaborazione di storie a livello verbale, grafico-pittorico, espressione corporea, musica, recitazione, danza, ecc.

 Il nostro compito sarà quello di predisporre un ambiente motivante atto a stimolare le relazioni, gli apprendimenti,  la fantasia, l’immaginazione e la creatività, e mettere in atto strategie di relazioni quali l’atteggiamento di “ascolto” attivo e propositivo, di guida, stimolo e di  incoraggiamento per generare autostima, sicurezza.

 FINALITA

punto elenco

Sviluppare la creatività

punto elenco

Maturazione dell’identità

punto elenco

Sviluppo dell’autonomia

 OBIETTIVI FORMATIVI:

punto elenco

 Ascoltare e comprendere brevi storie

punto elenco

v    Saper raccontare i nuclei fondamentali del racconto

punto elenco

v    Individuare le caratteristiche dei vari personaggi

punto elenco

v    Organizzare gli eventi di una storia in sequenze temporali

punto elenco

v    Rappresentare le storie con varie tecniche grafico-pittoriche

punto elenco

v    Esprimere emozioni e sentimenti attraverso la mimica, la gestualità

punto elenco

v    Inventare finali, costruire storie

punto elenco

v    Arricchire il lessico

punto elenco

v    Scrivere e leggere parole delle fiabe

punto elenco

v    Drammatizzare i racconti

punto elenco

v    Muoversi secondo un ritmo musicale

punto elenco

v    Acquisire fiducia nelle capacità di comunicazione ed espressione

punto elenco

v    Collaborare con gli altri rispettando le regole

 METODOLOGIA

punto elenco

 Uso del gioco come attività essenziale che permette ai bambini di liberare la loro curiosità favorendo l’interesse e la motivazione ad apprendere.

punto elenco

Laboratori (linguistico-teatrale-musicale-motorio-grafico-pittorico-multimediale)

 ATTIVITA’

 ascolto di storie – visione di storie - verbalizzazioni –  ricostruzione delle storie- Analisi degli elementi che compongono la fiaba ( chi? com’è dov’è cosa fa, perché?) -  individuazione delle sequenze - giochi simbolici – drammatizzazioni – travestimenti – disegno e pittura dei personaggi –  inventa storie, finali – produzione di sequenze tipo fumetti – giochi motori, ritmici, memorizzazione di canti e poesie                         

 

CONTENUTI

  fiabe e favole

 

TEMPI

Nel mese di maggio/giugno

 

MEZZI

Libri di favole, dvd, videocassette, audiocassette, cd rom, fogli, colori vari, cartelloni, colla, pennelli, travestimenti, computer,

 

SPAZI

Interni ed esterni alla scuola, il palazzetto dello sport

 

RUOLI

-Tutte le docenti secondo le relative competenze

-I genitori collaboreranno per i vestiti dei bambini, per le scenografie e per la presentazione dello spettacolo finale

 

VALUTAZIONE

Attraverso l’osservazione dei bambini in tutte le loro attività

  

DOCUMENTAZIONE

 Elaborati dei bambini, foto, filmati, cartelloni

 

COSTI

L’elenco del materiale utile per questo progetto verrà presentato successivamente.

L’orario aggiuntivo dei docenti ipotizzato è stato presentato, quello effettivo verrà presentato alla fine del progetto.

 

CONCLUSIONE

Ci sarà uno spettacolo finale  dal titolo “ L’ALBERO RACCONTA “ alla presenza dei genitori nel quale tutti i bambini della scuola rappresenteranno  attraverso la drammatizzazione, la gestualità, la musica un personaggio delle fiabe trattate.

 

San Pietro V. 16/02/2007                                                Le docenti

TORNA SU

 






Scuola dell’infanzia “O.Decroly”

 Progetto arricchimento - Anno scolastico 2006-2007

 Progetto arte :

 "Insieme combiniamone di tutti i colori

 Motivazione

Il progetto intende stimolare la fantasia, l’immaginazione, la creatività,offrendo ai bambini e le bambine diverse esperienze attraverso la manipolazione dei diversi materiali.

 

 Finalità

punto elenco

Sviluppo della creatività

punto elenco

Maturazione dell’identità

punto elenco

Sviluppo dell’autonomia

 

Obiettivo generale 

Sviluppare le competenze del bambino e delle bambine a promuovere abilità espressive e comunicative.

 Obiettivi formativi

  1. Produrre elaborati utilizzando le tecniche apprese

  2. Spiegare ed interpretare i propri elaborati

  3. Osservare e riprodurre opere d’arte

  4. Collaborare con il gruppo ad una esperienza  comune

  5. Rafforzare le capacità espressive

  6. Esprimere emozioni e sentimenti attraverso il colore la musica.

  7. Acquisire padronanza del proprio corpo in relazione allo spazio e alle persone

  8. Muoversi seguendo un ritmo

  9. Saper interagire con gli altri

  10. Utilizzare la voce per imitare i suoni

  11. Raccontare e farsi raccontare

Metodologia

Il progetto prevede un percorso  di attività manipolative pittoriche -costruttive ritmiche

Organizzazione scolastica

Le attività saranno svolte in orario aggiuntivo con rientri dei bambini in piccoli gruppi dalle h 16 alle h 18

Sono interessate tutte le insegnanti che operano nel nostro plesso

 Spazi

Atrio ,laboratori, cortile ,sezioni

 Tempi

Aprile -Maggio

 

 Verifica

Allestimento di una mostra di tutti gli elaborati dei bambini manifestazione conclusiva che si terrà nel proprio plesso o nel cortile della scuola

                                                                         Le insegnanti

TORNA SU